Come lavorare nel turismo a Roma

Quello che è successo pochi giorni fa nella capitale a Fontana di Trevi la dice lunga sul nostro stato di salute del turismo. Un uomo, di nazionalità spagnola, si è spogliato e s’è fatto il bagno nudo nelle acque che ispirarono il regista Federico Fellini per il celebre film “La dolce vita”. In altri paesi sarebbe stato impensabile ma si sa che da noi il rispetto non è di casa. Ecco perché ci sarebbe bisogno di maggiore educazione: in chi viaggia ma anche in chi ha a che fare con i turisti. Se il vostro sogno è lavorare nel turismo a Roma, potreste essere finalmente la generazione giusta che farà fare il salto di qualità in tal senso. Non da soli ma con la formazione che vi sarà erogata ad hoc dalle università telematiche tra corsi di laurea, corsi di specializzazione e master. Ecco qualche informazione più dettagliata sull’argomento con questa mini-guida che vi tornerà molto utile.

La Città Eterna è ambita da ogni parte del mondo. E’ meta agognata perché romantica, storica e piena zeppa di attrazioni. Ci sono monumenti, musei e architetture uniche che spingono persone da ogni lato del globo a passare almeno una volta da quelle parti. E’ ovvio che questo generi business ed è altrettanto ovvio che, per cogliere a pieno tutti i vantaggi di questo business, ci si debba specializzare. Se volete lavorare nel turismo a Roma, insomma, vi dovete dare da fare ma non sarete soli. Le università telematiche vi aiuteranno e lo faranno con tutta una serie di strumenti che solo realtà agili come sono loro possono mettere in piedi. Ecco qualche passaggio che vi faciliterà il ragionamento.

Il Master in Tourism Management

Il primo passaggio da fare è sulla formazione circa le vostre competenze in ambito turistico che, ovviamente, non può espletarsi negli dei corsi di laurea, un po’ troppo generici e bisognosi di darvi un’infarinatura generale.

A tesi discussa, dovete trovare corsi di specializzazione sul turismo a Roma come questo di Unicusano che sta riscuotendo molto successo.

L’iter didattico si snoda lungo 1500 ore di lezioni, divise tra FAD – formazione a distanza e FIP – formazione in presenza e vi garantisce preparazione massima su queste materie precipue:

  • General Management;
  • Management dell’Impresa e della destinazione turistica;
  • Diritto del Turismo;
  • Organizzazione delle attività culturali e turistiche;
  • Comunicazione e Marketing per le risorse culturali.

Un’ossatura di studi che vi darà  opportunità concrete di diventare figure specializzate nella governance e nel management delle imprese e delle destinazioni turistiche. Tipo? Per esempio imprese alberghiere, tour operator, agenzie di viaggi, imprese di ristorazione e tutte le altre tipologie di imprese operanti nel sistema turistico.

Come migliorare le lingue sul web

Sarebbe folle ipotizzare di lavorare nel turismo a Roma avendo solo la possibilità di parlare italiano. Dovete approfittare della rete per migliorare il vostro inglese e non solo.

Il consiglio è di girare per le tante offerte in eLearning tenendo sempre a mente, però, che ci sono realtà più riconosciute di altre tra le aziende e nel mondo del lavoro. Per esempio la certificazione Toefl vi consentirà di avere uno standard da mettere nel curriculum vitae certi di essere rispettati per quegli studi.

Va anche detto che la conversazione in una lingua straniera fa molto e che Internet aiuta anche in questo aspetto. Ci sono tanti siti di video-chat in cui ormai potrete chiacchierare online con un’insegnante di lingue per affinare la vostra pronuncia e la vostra comprensione pagando davvero pochi soldi.

Se interrompiamo un secondo il flusso di ragionamento inerente il lavorare nel turismo a Roma, è solo per ricordarvi che una mini-guida è preziosa ma non esaustiva. Avete i primi elementi ma poi starà a voi aggiungere informazioni su informazioni sul tema leggendo i post che ogni giorno mettiamo nel blog tematico. Non solo. Quello che non c’è e non compare lo potete ugualmente sapere. Come? Attraverso la pagina dedicata con la possibilità di raggiungere il nostro staff senza filtri.

Come funziona AirBnb

E’ il successo del momento e, un po’ come è accaduto per Facebook, è diventato uno standard del suo settore. Si tratta di un servizio/social network di affittacamere, case vacanze e affini valido in tutto il mondo.

Le opportunità di lavoro grazie a AirBnb sono molte, soprattutto in una città come Roma. Conoscere le caratteristiche del software e il modo di farlo girare al meglio vi darà competenze che faranno gola a molti addetti ai lavori.

Pubblicare annunci su AirBnb è semplice ma la gestione degli ospiti, chiamati guest, e delle comunicazioni è qualcosa che va affinata e che merita approfondimento se volete operare nel settore del turismo nel nuovo millennio. Non perdete l’occasione di distinguervi dalle masse.

Come entrare a lavorare al Comune di Roma

Potreste anche concepire il lavorare nel turismo a Roma come più “istituzionale”. La risorsa, in effetti, è talmente importante da dover essere gestita anche dal Comune.

Puntare a diventare professionista turistico nel settore istituzionale è una strada intelligente perché vi darebbe molte garanzie retributive e contrattuali che altrimenti non trovereste nel settore privato.

Concorsi e bandi per posizioni aperte nell’ufficio risorse umane del Comune di Roma le trovate su questa pagina che dovete tenere sempre sott’occhio per non perdere chance che vanno colte all’istante.

Adesso che ne sapete di più su come lavorare nel turismo a Roma grazie alle università telematiche, seguite le dritte che vi abbiamo dato a metà articolo e ne sarete di certo molto soddisfatti.

Non ci sono commenti

Inserisci commento