Consigli su come scrivere una email per l’assegnazione della tesi di laurea

Dovete considerare che la complessità della carriera accademica passa soprattutto dal fatto che ci sono diverse fasi in essa e che ognuna va seguita con massima cura. E’  chiaro che l’ingresso impatto dal liceo e l’uscita impatto verso il mondo del lavoro siano le parti più scioccanti e, di conseguenza, le più note ma ci sono anche altre “stagioni” delicate. Per esempio capire su cosa scrivere la tesi è importante. Va da sè che è prezioso sapere come scrivere al meglio una email di assegnazione di tesi di laurea. Vi diamo in questa sede qualche consiglio utile e approfittiamo della mini-guida per allargare il discorso il più possibile in modo tale che abbiate un quadro complessivo ampio ed utile. Ecco le prime cose da tenere a mente circa lo scrivere una email di assegnazione testi di laurea. Buona lettura.

Prima di entrare nel vivo di come si scrive al meglio una email per farsi dare una tesi di laurea, ricordiamo quel che abbiamo già detto in apertura e cioè che anche questa è una parte importante della vostra carriera presso l’università.

Vuol dire che questa mini-guida sul tema è molto importante ma anche che dovete considerarla solo un punto di partenza per poi entrare ancor più nel vivo della questione grazie al web. cioè? Cioè grazie alle molte informazioni che troverete usando bene i motori di ricerca ma anche solo leggendo con continuità tutti i nostri articoli che ogni giorno mettiamo nel blog tematico o leggendo le risposte che daremo a quei quesiti che ci farete attraverso la pagina dedicata.

Ora che ci siamo chiariti su quest’aspetto, ecco una lista di dritte in merito e, a seguire, considerazioni interessanti sulla visione più ampia del tema:

  • Evitate in modo assoluto gli errori di battitura: leggete e rileggete la mail mille volte perché è davvero una brutta presentazione ed evitarla è solo questione di impegno da parte vostra;
  • Oggetto della mail: perdete molto tempo a trovare quella giusta che sia sintetica e che spieghi al docente cosa volete. Sono persone molto impegnate e rischiate di passare tra le mail non lette se non attirate in modo adeguato l’attenzione;
  • Rispettate le regole di come si inizia una mail formale: ci sono alcuni alcuni accorgimenti da seguire pedissequamente e che riportiamo in questa lista:
  • l’apertura è sempre Gentile/Egregio Prof….. o Gentilissima Prof.ssa…;
  • dare del “lei” e rafforzarlo con le maiuscole (ad esempio, “La ringrazio”, “Attendo una Sua risposta”;
  • non dimenticare i saluti e/o ringraziamenti finali.
  • Attenzione alla mail del mittente: state parlando ad un docente e ci vuole rispetto per cui fate una mail nuova se non ne avete una nome e cognome.

Come sfruttare un tutor

Uno dei grandi vantaggi delle università telematiche è il forte e costante supporto che esse danno agli studenti online. Questo supporto passa in diversi modi ma si concretizza soprattutto ed in modo evidente nel servizio di tutorship.

Capire come sfruttare un tutor vuol dire capire che la sua esperienza e la sua disponibilità vi saranno utili anche quando dovrete chiedere una tesi nel modo giusto. Approcciarsi ad un docente non è mai facile ed ognuno ha le sue caratteristiche.

La forza di chi sta già dentro ad un Ateneo è che conosce tutti e conosce anche come farvi muovere per richiedere l’assegnazione della tesi di laurea che più volete. Una marcia in più che non tutte le università tradizionali possono vantare.

Intrattenere colloqui online coi docenti

La parte più difficile nel convincere una facoltà a farsi dare la tesi che si vuole sta nei discorsi che in merito si devono intrattenere coi professori.

Ecco perché le telematiche vantano come una marcia in più la possibilità che offrono ai loro ragazzi di intrattenere colloqui online coi docenti. Tra video-conference, video-chat ed altre metodologie tecnologiche, non solo è facile farlo ma è innovativo il fatto che i muri di un tempo tra studente e suo mentore crollino all’istante.

Il suggerimento è di usare tutte le opportunità di dialogo col docente per costruire col tempo e con calma un rapporto umano sincero che vi faciliterà il compito quando sarà il momento di ottenere quel che volete per la vostra carriera accademica.

L’importanza dei social network sulla scelta di una tesi

Lo scopo di una tesi non è solo mettersi in buona luce con una commissione di laurea e farsi dare un bel voto finale. Se la pensate così, avete capito poco di quel che vi aspetta nel mondo del lavoro.

L’obiettivo di studiare a fondo un tema, è di acquisire le competenze giuste che davvero interessano le aziende al momento e nel futuro prossimo in modo che, ai colloqui di lavoro, mettiate sul tavolo già qualcosa di appetibile ed appetito.

In questo, dovete assolutamente tenere a mente l’importanza dei social network sulla scelta di una tesi perché è dalla loro attenta lettura (anche tra le righe) che scoverete i temi caldi del futuro prossimo e saperete (potrete) mettere a fuoco cose interessanti nel nostro interesse.

Perché creare gruppi di studio su Facebook

E’ un’affermazione o una domanda? Entrambe. Capire perché creare gruppi di studio su Facebook vi tirerà fuori da questa empasse e vi darà modo di portare a vostra vantaggio l’uso di uno dei social network più noti ed usati nella nostra società.

Oltre all’aspetto del socializzare, infatti, l’invenzione di Mark Zuckerberg è utile per studiare perché potrete annullare le distanze e costruire team legati alle materie singole e al corso di laurea più generale in modo tale che possiate usufruire dei vantaggi di un network di studio tra paritari.

Va da sè che anche un tema come farsi assegnare la tesi di laurea può essere dibattuto, snocciolato e analizzato in questo modo in modo che arriviate ad affrontarlo più preparati e forti anche delle esperienze e delle conoscenze altrui.

Ora che questa mini-guida sulla email di assegnazione della tesi di laurea volge al termine, non vi resta che seguire i consigli che vi abbiamo dato in apertura e continuare la vostra ricerca in rete. Buon lavoro.

Non ci sono commenti

Inserisci commento