Lavorare nello sport: ecco cosa studiare per riuscirci con successo

A volte una passione può diventare qualcosa di più. Se seguite da sempre calcio, basket, volley, tennis ed altre discipline lavorare nello sport potrebbe essere la vostra strada. Se il talento da campione non si compra e non si impara sui libri di scuola, la preparazione “dietro la scrivania”, invece, si acquisisce col tempo. Col tempo e con la voglia di avere una formazione post laurea su materie sportive. Le università telematiche, da sempre attente alle vostre esigenze, si sono attrezzate anche su questo punto. Per quanto si tratti solo di una mini-guida, ecco una panoramica breve sui master sportivi online. Buon (piccolo) viaggio.

Lavorare nello sport? Potreste essere i nuovi Marotta della Juve o Sabatini della (ex) Roma. Perché i campi da gioco non si avvicinano solo se siete atleti ma anche e soprattutto se siete dirigenti. Se nella prima ipotesi dovete nascere con un dono, nella seconda vi basta nascere con la voglia di studiare. Cosa? I tanti master universitari su materie sportive che le telematiche stanno attivando in questi mesi. Non solo calcio per voi ma piuttosto un pacchetto di know-how manageriale unico in grado di darvi una marcia in più in questo settore.

Ecco alcune considerazioni in merito, con la premessa doverosa che non saremo esaustivi (e come potremmo?) in un questo post e che gli spunti che vi nasceranno da qua dovrete poi corroborarli leggendo altre informazioni in altri articoli nel blog tematico o le risposte alle domande che potrete farci attraverso la pagina dedicata alle domande dirette.

Diventare Psicologo Sportivo

Un modo intelligente di lavorare nello sport è quelli di porsi dalla parte dell’atleta. La pressione e gli obblighi a cui sono sottoposti i campioni sono di livello altissimo ed un supporto può fare la differenza di resa a performance in merito.

Ecco perché dovete seguire il master per diventare Psicologo Sportivo di Unicusano che affronta la materia a trecentosessanta gradi aiutandovi ad analizzare l’uomo in quanto tale e in quanto elemento di un team di lavoro.

Il costo per capire come ragionano i campioni è di 1500 ore complessive di lavoro, per un totale di 60 CFU – crediti formativi universitari, e di 1100 euro di prezzo, saldabile in due rate di pari importo intervallate tra loro da un periodo di trenta giorni lavorativi.

Studiare da Procuratore

Cosa significa studiare da Procuratore? Significa poter diventare rappresentante di un atleta nella gestione commerciale dei suoi contratti e nella monetizzazione della sua immagine. Tutti pensano a Mino Raiola ma per un fuori classe del tutto istintivo ce ne sono tanti che invece hanno acquisito kno-how sui libri.

Il master sulla Procura Sportiva di Unicusano potrebbe aiutarvi in tal senso. Quali materie competono i procuratori? Si va dallo Statuto FIGC alle Norme giuridiche e Codice di Giustizia Sportiva FIGC, dalla disciplina della professione di Procuratore Sportivo all’analisi del calciatore e strategia di ricerca, dallo status e dal trasferimento dei calciatori inclusi fino allo status del calciatore e della camera di risoluzione delle controversie (DRC) della FIFA.

La spesa per diventare procuratori professionisti è più bassa della media degli altri master perché costa 750 euro, pagabili in due rate.

Le materie del master in Management

C’è sempre grande confusione su quello che fa un manager sportivo perché si tratta di un campo in cui si mischiano passione e professionalità. Il miglior modo per saperne di più è prendere più informazioni sul master manageriale sportivo di Unicusano. Per esempio sulle materie del master in Management che sono le seguenti:

MODULO 1 – IL CONTESTO E GLI STRUMENTI GESTIONALI

  • ll sistema sportivo analisi e strategie;
  • Elementi di economia aziendale (contabilità, bilancio);
  • Raccolta e analisi dei dati e statistica descrittiva;

MODULO 2 – LA GESTIONE DELLE PERSONE

    • Gestione del gruppo, leadership, motivazione e coesione;
    • Goal setting, gestione delle riunioni, comunicazione interna;
    • Trattamento dei dati di interesse nella gestione sportiva – casi pratici;

MODULO 3 – GLI ASPETTI GIURIDICI, FISCALI E FINANZIARI

  • Aspetti giuridici;
  • Aspetti fiscali;
  • Controllo di gestione e pianificazione economica applicate alle organizzazioni sportive;

MODULO 4 – LA RESPONSABILITA’ SOCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI SPORTIVE

    • Dall’etica al mercato – La funzione sociale dello sport;
    • Gli strumenti offerti dal mercato per gestire la RS;
    • Gli strumenti interni per gestire la RS;

MODULO 5 – IL CORE BUSINESS

      • Strategie di gestione applicate: in una Società di basket; nelle piscine; nel fitness;
      • Gestione degli eventi sportivi;

MODULO 6 – I PROCESSI DI MARKETING

    • Comunicazione e rapporti con l’esterno;
    • Marketing strategico e marketing operativo;
    • Sponsorizzazioni, diritti media, licensing, merchandising e revenue dello sport;

    MODULO 7 – L’IMPIANTISTICA SPORTIVA

    • Gestione degli impianti sportivi;
    • Legislazione degli adempimenti.

    Vanno poi conosciuti i numeri per diventare manager nello sport e cioè 2900 euro di prezzo pagabili in quattro rate.

Ora ne sapete di più su come lavorare nello sport. Prendete altri dati ed informazioni e sarete pronti per il vostro allenamento… di testa e di apprendimento specialistico post laurea.

Non ci sono commenti

Inserisci commento