L’orientamento post laurea con le università telematiche

Sembra quasi superfluo sottolineare l’importanza dell’orientamento post laurea ma, come dicevano gli avi, ripetita iuvant. Di base il corso di laurea rimane un passaggio chiave della vostra formazione anche ora che siete nel nuovo millennio ma la natura stessa delle università telematiche ha fatto sì che dobbiate “monetizzare” quegli anni stando ben attenti alle mosse succesive alla discussione della tesi. Ecco perché ha senso una miniguida in grado di spiegarvi questo tema declinato in questa nuova (ancora lo è?) modalità di studio e, soprattutto, le opportunità che potrete e dovrete cogliere per rimanere a terra nel viaggio che vi impone di fare il mercato del lavoro europeo. Se avete voglia e pazienza, ecco cosa c’è da sapere e quali passaggi vi saranno utili per, eventualmente, approfondire in altri modi sul web.

Il problema dell’alto tasso di abbandono dell’università presso i giovani è stato visibilmente risolto grazie allo strumento dell’orientamento in entrata. Si tratta di una serie di test e consigli di esperti in grado di farvi tirare fuori le vostre attitudini e, di conseguenza, di farvi scegliere nel modo più consapevole possibile quale sia la giusta via formativa per voi presso gli atenei.

Le università telematiche, come sempre, vanno più a fondo nelle esigenze degli studenti per cui pensano anche al dopo. A tesi discussa inizia la vera Odissea ed è davvero prezioso dare una “bussola” a questi marinai dispersi, una bussola che si chiama orientamento post laurea.

La definizione di questo tipo di orientamento per neo-laureati è “un insieme di procedure e strumenti attraverso cui i laureati possano formarsi per entrare nel mondo del lavoro ed approcciarsi nel miglior modo possibile con le aziende”.

Vale la pena fare qualche riflessione sul tema.

Competenze richieste ai giovani da aziende

La base per portare a termine questo punto è una preziosa ricerca di Almalaurea. L’idea era di capire cosa interessa al mercato del lavoro dei neo-laureati.

Senza entrare troppo nel vivo del lavoro, salta all’occhio il risultato che le lauree più richieste siano quelle di secondo livello, possibilmente di ambito economico-statistico e ingegneristico. Molto ambite anche la conoscenza delle lingue, una certa padronanza degli strumenti informatici di base e un buon punteggio tra esami e voto finale della discussione della tesi.La conclusione di questi ragionamenti, poi, è la più interessante: il requisito più ambito dalle aziende è la disponibilità a muoversi dall’Italia in modo tale che non si resti incastrati nei confini nazionali dove il business è ridotto all’osso.

Come scegliere il giusto master

Nell’ottica di saperne di più sull’orientamento post laurea gestito dalle università telematiche, grande peso dovete darlo alla formazione specializzata.

Il mercato richiede qualità che passa non da macro-concetti ma dall’acquisire competenze specifiche di uno specifico settore.

Va da sè che dobbiate partire dall’idea di continuare gli studi con un master e che dobbiate selezionare quello giusto per voi in base alla nicchia precipua in cui:

  • al momento e nel futuro prossimo c’è poca gente;
  • ci sia un’attitudine personale che vi rispecchi o dove abbiate facilità nel vedervi crescere.

La scelta di formazione specializzata da parte delle telematiche è talmente ampia e dettagliata, per via della loro agilità ad attivare corsi, che avete l’obbligo morale di guardarvi allo specchio e chiedervi cosa davvero vi piacerebbe fare.

Le aziende che assumono nel 2017

In base alle informazioni che state assumendo da questo contenuto, è lecito che iniziate a farvi un quadro delle aziende che assuomono nel 2017. Come sempre il web vi sarà amico.

Essendo la mobilità un valore importante nel mondo del lavoro, è quasi logico che ci sia gran fermento nelle società che operano nei trasporti, ancor più se si parla del vettore treno in grande rilancio da noi.

Ferrovie di Stato ed Italo sono in fase di acquisizione di nuovo personale e presentarsi ad un colloquio con una formazione moderna vi darà le carte giuste per giocarvela fino in fondo.

Anche l’eCommerce è ormai esploso ed è diventata una frontiera da battere. Pensate che Amazon, nel suo stabilimento di Vercelli, ha dichiarato di prevedere l’inserimento di 660 dipendenti entro il 2019.

Possibilità di rivendersi all estero

Se la crisi sembra pian piano abbandonare i nostri lidi, un buon lavoro di orientamento post laurea da parte delle telematiche non può non spingervi a valutare anche di partire.

L’Europa è unita e le opportunità di lavoro all’estero, compreso negli Stati Uniti, sono sempre più ghiotte.

Ecco perché non potete non possedere la totale gestione delle lingue straniere con certificati ufficiali come il Toefl a darvi un livello standard accettato da tutti e, quindi, spendibile.

Se volete capire altro circa l’orientamento post laurea gestito dalle telematiche, non vi resta che leggere i nostri assidui articoli nel blog tematico. Non solo. Altrimenti potete anche chiderci quel che volete attraverso la pagina dedicata.

Non ci sono commenti

Inserisci commento